Altre conferme.

E, dopo le vergognose parole di quel miserabile PM che dichiara di odiare la Juve, porta “imparzialmente” indagini contro di noi e si rammarica quando è costretto ad archiviarle, continuano ad uscire anche altri screenshot con dichiarazioni offensive nei confronti della nostra Società da parte di pseudomagistrati vari (compresi quelli della solita pseudogiustizia sportiva) napolisti, intertristi, violacei (e così via) e soprattutto tutti beceri antijuventini profondamente distrutti dal nostro tradizionale dominio ed ancor più devastati dal recente nostro epico novennio tricolore da record. Io non mi stupisco assolutamente.

Già nel 2006, del resto, era andata così ed in questo modo sono state anche condotte tantissime altre “inchieste” a nostro carico. L’ho sempre saputo ed ho sempre detto che ci hanno ogni volta vilmente colpiti, in assenza di illeciti previsti ed in violazione di fondamentali principi costituzionali e di uno Stato di diritto in generale, solo per eccesso di vittorie, in nome del bieco sentimento popolare dei perdenti che loro ben rappresentano. Questa è la desolante italietta. Non potendo essere al livello dei migliori, invece di complimentarsi con loro e cercare di prenderli ad esempio per migliorare, cercano di abbatterli con infimi mezzi. Non potendo competere con noi sul Campo, organizzano queste schifose manovre per sfogare rabbia e frustrazione accumulata troppo a lungo al nostro cospetto. Lo dico da sempre e non mi stancherò mai di ripeterlo. #DisdettaDaznSky Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

Pubblicità

Conferme.

Dal 2006, da Farsopoli in poi, avendo seguito accuratamente quella vicenda, so benissimo come funziona. Che inquietante e degradante squallore. Ed anche in relazione a tante altre porcate contro di noi di tutti questi anni ed a quest’ultima nuova farsa, avevamo in tantissimi ben chiara la vile malafede di tale gentaglia. Le becere dichiarazioni del PM di Torino dell’indagine “Prisma” che dice chiaramente di odiare la Juve e si professa espressamente antijuventino nell’esercizio delle sue funzioni, quindi, insieme a tantissime altre circostanze e svariati elementi, non fanno altro che rendere tutto questo schifo, se possibile, ancora più palese. Si tratta sempre più evidentemente di biechi figuri senza dignità e pudore.

E pensare che in uno stesso convegno c’erano (che bella combriccola) anche l’esperto dalla cravatta azzurra (cambiata dopo la battuta di Allegri) sempre attivo nel dare pareri forcaioli contro di noi a reti unificate nel 2006 ed anche in questo periodo (sempre per alimentare ulteriormente il sentimento popolare) ed il “magistrato sportivo” di un altro famoso “illecito strutturato” (un illecito non normativamente previsto ed affibbiato alla Juve per fatti diffusi e meno gravi di quelli di diversi “onesti” impuniti) e dell'”opportuna” difesa del -15. Mancavano stranamente l’altro penoso personaggio che ha anche interrogato Pessotto sostanzialmente sempre a causa della stessa frustrazione provata nei confronti della troppo vincente Juve ed altri inquietanti ed infimi odiatori della Juve che ricoprono indegnamente le cariche di pseudomagistrati sportivi e non solo.

Si potrebbe parlare all’infinito di tutto questo fango, di intercettazioni inventate da ex prefetti che poi andavano anche cercando fantomatici audio, strani baffi rossi, provoloni a cui non interessavano certe vicende altrui, inquirenti frequentatori di presentazioni di libri di “chi non ruvvva” e secondo cui “piaccia o non piaccia non esistevano altre telefonate” (cit.), “corretti” magistrati che ammettono in ritardo che indagare sulla Juve attira i riflettori, invenzioni, errori, statistiche in contrasto con gli strampalati teoremi accusatori, tabellini sbagliati presi da giornalacci rosastri, video di sorteggi “spariti” e sostituiti con fotografie adattate, spazzatura merdiatica varia, insistite ricusazioni di giudici non allineati, tribunali addobbati in modo “curioso”, ex consiglieri di amministrazione che si autoattribuivano tragicomici cartoni, ex tesserati di società facenti parte di organi giudicanti, dichiarazioni imbarazzanti di “imparziali” presidenti federali e tantissimo altro (sempre con il vigliacco utilizzo di certe posizioni per colpirci e fermarci per eccesso di vittorie con sporchi processi farsa a senso unico che calpestano incivilmente ogni principio costituzionale e comunitario). Lo ribadisco per l’ennesima volta: sono estremamente fiero di essere agli antipodi rispetto a tale gentaglia e di tifare per la mia gloriosa Squadra fonte del loro profondo e reiterato rosicamento con le sue e nostre epiche e goduriose vittorie da record. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus .

Effettive motivazioni e reiterazioni.

Avrebbero fatto una figura migliore se avessero scritto: “Rosichiamo ancora per il recente, lungo e reiterato dominio (9 anni di fila) della Juve”. Che dire, come volevasi dimostrare. Ed a maggior ragione dopo le motivazioni (come previsto, tragicomiche) della squallida sentenza dell'”imparziale” pseudogiustizia sportiva che, con un altro becero processo farsa, ha di nuovo violato (queste sì che sono violazioni), tra gli altri, i fondamentali principi di uguaglianza, del contraddittorio, del giusto processo, di legalità e della certezza del diritto inventando, solo per noi, per fatti diffusi e non regolamentati, un’altra sorta di fantasioso “illecito strutturato”, non si può che andare avanti nella nostra battaglia di civiltà.

Questa grottesca pronuncia, atta a punirci per illeciti normativamente non previsti e basata su suggestioni legate a brevi e veloci appunti, “x” utilizzate per poi scegliere qualche giocatore tra quelli di uno stesso tipo da mandare a giocare altrove, irrilevanti modifiche a penna di alcune parole in una fattura scritta male da una società straniera ed intercettazioni scelte e cucite su misura (intercettazioni che dovrebbero costituire un mezzo di ricerca della prova da formare in dibattimento e non una prova), ci spinge, più che mai consapevoli di quello che vogliono farci, a non mollare. #DisdettaSkydazn .Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

Siamo la gente della Juve. Come un abbraccio noi.

Un mondo di Juventinità. È emozionante l’unione che sta dimostrando, in questi giorni, in tutto il pianeta, di fronte all’ennesimo barbaro ed incivile attacco subito in modo forcaiolo ed in spregio di fondamentali principi costituzionali e comunitari (sporca manovra che continuerà), il popolo Bianconero, la gente della Juve, quella che non ha confini spaziali e temporali ma che è caratterizzata dalla comune profonda passione per una Squadra che rappresenta un ideale, uno Stile di vita, un modo di essere (ossia di combattere contro tutto e tutti per vincere). Da quel primo passo ufficiale compiuto congiuntamente da noi JOFC della Sicilia, ecco che, a suon di altri  significativi comunicati, di ora in ora, in pochissimo tempo, abbiamo prima visto  realizzarsi, con tutti i lodevoli  JOFC di ogni regione impegnati,  una sorta di nostra unità d’Italia (quella dei Campioni d’Italia per antonomasia) e, tutti insieme, siamo poi  anche fantasticamente  arrivati a coinvolgere numerosissimi ammirevoli  Club ufficiali presenti in tantissime zone del globo. Abbiamo dialetti, lingue, usi, costumi e  tradizioni differenti ma siamo tutti fottutamente Gobbi.

E così, come in un’ola, ci stiamo alzando tutti in piedi per lo stesso scopo. Stiamo rispondendo tutti al richiamo del nostro cuore, con trasporto e condivisione. Club, piccoli azionisti ed innumerevoli singoli innamorati tifosi, tutti pronti a portare avanti questa  battaglia di civiltà, promossa e spinta con forza e tenacia, con continui post, tweet e quant’altro, anche da alcuni irriducibili trascinatori,  tra cui delle vecchie care conoscenze, grandissimi protagonisti delle battaglie del 2006 contro Farsopoli (quando, purtroppo, in assenza dei social,  non eravamo in moltissimi come oggi a combattere). Non so a cosa porterà tutto ciò ma  abbiamo il dovere di fare sentire la nostra voce.  #DisdettaSkyDazn. Siamo solo all’inizio e  dobbiamo continuare a diffondere  il boicottaggio di tutte le pay tv e di tutto ciò che appartenga allo squallido carrozzone che lucra su di noi per poi buttarci sempre fango addosso ed alimentare questa infima voglia di colpirci duramente fuori dal Campo per fatti per cui altri non sono indagati e/o puniti, con pro…cessi farsa  in nome del becero sentimento popolare antijuventino caratterizzato dalla frustrazione di fronte al nostro tradizionale dominio. Non molliamo. Avanti così. Uniti e fieri di ciò che siamo e della nostra gloriosa ed ineguagliabile  Storia scritta a suon di epici record. Come un abbraccio noi. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

“La Juve ha vinto i nove Scudetti consecutivi perché ha falsato i bilanci”. Quest’immane idiozia, che è frutto di lunga e devastante frustrazione e che non tiene conto neanche dell’arco temporale a cui si riferisce la vile inchiesta a senso unico, circola ovviamente tra i tanti poveri antijuventini logorati e devastati dalle nostre continue vittorie e, in particolare, anche da questo nostro recente ed epico novennio tricolore da record. La cosa grave è però che, per superficialità, ignoranza o voglia di conservare posti di lavoro in tv e non andare contro al becero sentimento popolare, a quanto pare, anche alcuni ex nostri giocatori arrivano a dire indegnamente questa palese cretinata. Siamo ai livelli del 2006. Manca solo la tragicomica distribuzione di cartoni a qualche “onestà” entità.

Se ne sentono di tutti i demenziali colori. Su alcuni “tifosi” vip come la solita squallida ed immonda poltronista amica del mafioso dell’Uefa, ad esempio, non si può che continuare, con disgusto, a stendere un velo pietoso. E la stessa cosa andrebbe fatta su certi influencer o youtuber finti juventini (da me ovviamente mai seguiti e sempre schifati) che, da quel che mi risulta, in “lavanderie” o “garage” o in giro (indossando anche magliettine di squadrette varie di perdenti che ci odiano), hanno sempre solo cercato visualizzazioni anche o soprattutto parlando male della nostra amata Vecchia Signora.

Che dire, chi prova per la Juve pura passione e si è un minimo documentato su quello che ci hanno fatto in passato e su quello che stanno cercando di farci adesso, a parer mio, non può che difendere la propria Squadra del cuore e tutta la sua gloriosa Storia. Non può che reagire a quest’altro infimo tentativo di fermarci fuori dal Campo condannandoci in modo beceramente forcaiolo ed incivile, con processi farsa basati su dati parziali (taglia e cuci) e strumentalizzati e senza nessun minimo di rispetto per i fondamentali principi costituzionali e comunitari, per fatti non configurabili come illeciti e diffusi, per cui altri, come al solito e come non mi stancherò mai di ripetere, non sono indagati e/o puniti (dopo essere stati anche sostanzialmente graziati per “oneste” situazioni davvero irregolari). Non molliamo. Da autentici Gobbi. Uniti e fieri. #DisdettaDaznSky Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

Reagiamo a questa nuova vile farsa. Uniti e fieri.

Di fronte alla preparazione e realizzazione di sommari e farseschi pro…cessi che, come nel 2006, in nome del becero sentimento popolare dei frustrati antijuventini, vedono considerata come carta straccia la Costituzione nel vile intento di colpire l’odiata e vincente Juve per fatti non inquadrabili come illeciti e per cui altri non sono indagati o puniti alla stessa maniera (venendo qualche volta “onestamente” graziati anche per situazioni realmente gravi), non si può che reagire.

E, questa volta, grazie ai social, lo si può e lo si deve fare con compattezza, nonostante vi siano di nuovo alcuni “juventini”(?!), tra cui anche alcuni ex e vip, come allora inermi per questioni professionali (?) o gruppi di tifosi non allineati al nostro pensiero per proprie rivendicazioni e nonostante a ciò si accompagni oggi pure la grottesca presenza di qualche indegno e ridicolo influencer o youtuber che, a parer mio, ha sempre dimostrato di avere poco di Gobbo e di saper solo attaccare demenzialmente la Juve. Noi non dobbiamo mollare. Per pura e vera passione. Fieri delle nostre epiche vittorie da record e di tutta la nostra gloriosa Storia. Uniti e fieri. #DisdettaDaznSky.

Fino alla fine. Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus

Questa volta, a quanto pare, siamo di più…

I social, in qualche occasione, sono utili. Ricordo che, a partire da metà maggio del 2006, da subito consapevole della farsa che stavano compiendo contro la nostra fortissima Juve della gloriosa Triade, ho iniziato a partecipare a boicottaggi nei confronti di quel campionato di serie a…ccattoni che stavano a tavolino allestendo, di sponsor di federazione ed altre società e di qualsiasi programma e giornalaccio spazzatura come la mai più letta, toccata e cliccata schifosa gazzetta dello sporc (la cui gentaglia di quella squallida redazione definì biecamente noi Juventini “squadristi”). Non guardavo partite altrui e tutto quel marciume vario e poi controllavo i dati auditel e quelli relativi alle vendite.

Ricordo anche che, da allora e per qualche anno, ho scritto e letto dei commenti su forum e siti insieme a non tantissimi altri tifosi e provato anche a diffondere petizioni per difendere la nostra Juve. Ero fiero di portare avanti, nel mio piccolo, questa battaglia di civiltà e giustizia anche se, senza la diffusione dei social, non era facile condividerla con così tante persone. Adesso, invece, noto con piacere che siamo in moltissimi, tutti ben consapevoli di queste altre porcate compiute, ancora una volta, contro l’odiata e troppo vincente Juve, dalla vergognosa psedogiustizia sportiva e determinati a non subire tutto ciò passivamente ma a dare dei segnali e colpire sensibili interessi economici. Avanti così. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

Contro tutto e tutti. Come sempre. Fino alla fine.

L'”abuso di farmaci leciti” (a lungo utilizzati in misura anche di gran lunga maggiore altrove, dove non sono stati indagati). L'”illecito strutturato” in assenza di veri illeciti, di partite truccate e di Campionati alterati per comportamenti diffusi ed assolutamente meno gravi di altri (da cui ci si difendeva). Antonio Conte squalificato quando allenava la Juve perché (a differenza di altri tecnici impegnati nelle stesse partite) “non poteva non sapere” di combine di suoi giocatori quando era in un’altra squadra. Il fantomatico acciaio scadente dello Stadium della Juve. La criminalizzazione per questioni legate a rapporti considerati poco limpidi con parte del tifo organizzato (mentre altrove è accaduto ed accade di tutto sugli spalti e non). La “questione Suarez”, con l’esame di un giocatore mai tesserato dalla Juve, a differenza dei giocatori da altri schierati in passato con passaporti falsi. Le plusvalenze punibili in questa misura solo per noi e da noi, in pratica, realizzate da soli mentre per altre società non ci sono state indagini o sono arrivate assoluzioni, pur essendo anche oberate dai debiti e, in alcuni casi, non essendo neanche in grado di pagare gli stipendi.

E poi, in mezzo a ciò, arbitraggi assurdi con criminale e mirato uso del var (come nel caso dell’annullamento del gol contro la Salernitana), multe, provvedimenti e squalifiche per cori dei bambini in curva e presunte bestemmie dei giocatori e così via. Intercettazioni, inchieste, pro…cessi, farse e tanto altro sempre per avere visibilità e/o seguire il becero sentimento popolare antijuventino e sfogare la propria frustrazione di fronte al tradizionale ed insopportabile dominio (anche a suon di epici record) dell’odiata Juve. Che dire, hanno provato e provano in tutti i modi a fermarci ma non ci riusciranno perché…come può uno scoglio (a maggior ragione se di putrida consistenza) arginare il mare (ossia noi e la nostra Storia scritta sul Campo contro tutto e tutti). Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

Nessuna spudorata farsopolata fermerà la Storia.

Ci siamo. Ecco una nuova spudorata farsopolata (come nel 2006 ed in altre occasioni), sempre in nome del becero sentimento popolare. Così, oltre ai 2 punti che ci hanno tolto contro la Salernitana, ecco altri 15 punti di penalizzazione (per plusvalenze per noi punibili e da noi, a quanto pare, realizzate da soli). Che dire, senza un minimo di ritegno e pudore, certi biechi personaggi (che ben rappresentano la solita misera massa di frustrati antijuventini) colpiscono di nuovo vilmente l’odiata Juve per situazioni per cui altri vengono non indagati o assolti. Manca solo qualche cartone dato come premio a qualcuno. Che squallore. Ancora una volta.

Il rosicamento dovuto al fatto che ci siamo rialzati dopo la schifosa messinscena di 17 anni fa e che siamo tornati a dominare, contro tutto e tutti, conquistando addirittura 9 epici Scudetti consecutivi, li ha spinti nuovamente a sputtanarsi senza ritegno dando vita a quest’altra immane ed evidente porcata. Purtroppo per loro, però, è il +72 il numero che conta e, nonostante quest’ennesimo vergognoso tentativo di fermarci, continueremo, come da tradizione, a farli rosicare sul Campo scrivendo la nostra gloriosa ed ineguagliabile Storia. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

Semplicemente Federico Chiesa.

Dribbling ubriacanti, voglia ostinata di andare a concludere (resistendo anche al fallo da secondo giallo dell’avversario) e rete spettacolare che ricorda per certi versi quelle proverbiali e storiche di Del Piero ma che, con la sua tipicità, è proprio considerabile un colpo alla Chiesa.

Così, il nostro fantastico Federico (che troppo ci è a lungo mancato), con questa prodezza sontuosa, è tornato al gol ed ha deciso una partita che, come gli altri incontri di questo turno di Coppa Italia, si era dimostrata difficile dopo il pareggio avversario susseguente al nostro vantaggio siglato con Kean.

Così, la prima partita da Presidente di Gianluca Ferrero (vicino al quale mi ha comunque fatto piacere continuare a vedere allo Stadium la Juventinissima Donna Allegra) è stata vinta e ci ha portato la qualificazione ai quarti di Coppa Italia. E adesso, con l’esaltante e sublime perla di Chiesa ancora negli occhi, testa alla partita contro l’Atalanta. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.