Bonny lo ha anticipato di nuovo…

20161031_190539.jpg

Dopo un periodo  di assenza dovuto un grave lutto che ha colpito la mia famiglia e che mi ha profondamente  addolorato, provo a  tornare a  commentare, seppure molto brevemente,   le gare della Juve ripartendo da Juventus – Napoli.

Nel descrivere  velocemente  questo match, non posso che notare come, allo Juventus, anche quest’anno, Bonny abbia anticipato Higuain. Questa volta, però, lo ha fatto  nel tabellino dei marcatori.

Due gol splendidi e significativi: uno del nostro fantastico leader Leo (che ha dedicato la rete alla sua famiglia) ed uno, quello più atteso, proprio del puntuale Pipita Bianconero (quello per vedere segnare il quale   i tifosi, tra cui tantissimi miei amici, erano andati fin lì). Ed è finita con il punteggio di  2-1 per noi (ennesima nostra importante  vittoria).

Ed è stata  poesia. Che dire, la Juve è sempre in grado di  regalarmi  emozioni e di  aiutarmi, in qualche modo, ad andare avanti (sperando che chi adesso è Lassù  sorrida nel  vedermi gioire per la mia passione). Fino alla fine.

Sempre più orgogliosamente forza Leggendaria Juventus.

Tu chiamale se vuoi…emozioni

20161015_230109

Un sublime Dybala  accarezza e nasconde il pallone, inventa ed incanta, segna due decisivi gol (dei quali uno assolutamente magico con una  punizione pennellata perfettamente,  come alcuni  suoi illustri predecessori) e va encomiabilmente ad abbracciare l’amico e compagno  Bonny (nostro indomito Guerriero incoraggiato dal pubblico, con cori da brividi, e poi sceso, con professionalità estrema, anche in Campo per uno spezzone di gara).

E così,  alla fine, nonostante una garasofferta (per assenze e stanchezza), abbiamo conquistato,  con il sacrificio di tutti, l’ennesima vittoria. Magie, emozioni e tre punti. Questo è un Gruppo fantastico. Avanti così. Più forti di tutto e tutti.  Da Campioni per antonomasia. Fino alla fine.

Sempre più orgogliosamente forza Leggendaria Juventus.

HD anche in radio.

20161003_113041

HD anche in radio. E  si gode comunque . Ieri ho dovuto necessariamente lasciare il Club al 60° ed ho  quindi vissuto i tre gol in auto,  esultando come un pazzo mentre ero al  volante ed il  radiocronista di turno non riusciva a nascondere la sua delusione. Va benissimo così.  Certe gare sono  difficili da sbloccare ma, una volta segnato il primo gol, si riesce spesso  conquistare una larga vittoria.

E così, in una data significativa per un nostro indimenticabile e sublime Campionissimo argentino, due suoi connazionali ne hanno onorato al meglio la memoria con altre bellissime ed importanti  prodezze.

fb_img_1475451917875

Il  primato solitario in classifica con 18 punti, da gustare mentre   altri spettacolarmente si apprestano a restare laggiù a rosicare, ha caratterizzato un pranzo semplice ma squisito. Insomma, cucina tradizionale. Da Campioni per antonomasia. Fino alla fine.

Sempre più orgogliosamente forza Leggendaria Juventus.