Sconfitta meritata. C’è ancora tanto da lavorare.

Questa sera abbiamo visto una brutta Juve. Contro il Barcellona, in una serata in cui si sono ancora sentite le nostre assenze (compresa quella di CR7), abbiamo meritato la sconfitta. Solo Morata (arrivato a 5 gol in 3 partite annullati per questioni di centimetri), Danilo (che ha mostrato grande impegno) e Szczesny, secondo me, non hanno fatto male.

Dobbiamo al più presto trovare solidità ed equilibrio e crescere sotto tutti i punti di vista. C’è ancora tanto da lavorare. Forza ragazzi. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

Sfortuna, pareggio e sensazione di forza.

Due traverse. Un altro errore decisivo di Bernardeschi. Un’ altra rete fantastica del predestinato Campionissimo, autentico Fuoriclasse e mio caro pupillo Kulusevski. Un apprezzabile Morata che ha fatto da sponda, lottato e segnato un gol bellissimo annullato per un altro millimetrico fuorigioco. Una prestazione notevole da parte di Danilo e Demiral.

Un assedio. Tanta sfortuna negli episodi (anche con qualche possibile rigore non concesso a nostri favore). Un pareggio ed altro terreno perso in classifica. Una sensazione di forza e di una nostra potenziale attitudine a rimontare come abbiamo fatto nel 2015/16 quando indossavamo, come seconda divisa, proprio la Maglia alla quale si è ispirato chi ha realizzato quella indossata oggi. Forza ragazzi. La strada è lunga. Percorriamola come sappiamo. Da Campioni per antonomasia. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

EuroMorata

Vittoria preziosa e segnali di crescita incoraggianti. Altri due gol del nostro bomber Alvaro Morata che conferma confidenza con la rete e capacità di incidere e risultare decisivo (anche in Europa).

Buone sono state, in particolare, a parer mio, anche le prestazioni di Cuadrado a destra e Chiesa a sinistra. Demiral ha sostituito adeguatamente l’infortunato Chiellini dando sicurezza e badando al sodo. Anche Dybala, al suo debutto stagionale dopo alcuni problemi fisici, è entrato nel secondo tempo bene in partita dandoci, da par suo, l’ulteriore dose di qualità e classe che tanto ci serve.

In generale, abbiamo ancora sbagliato tanti passaggi ed alcune chiusure ma si sono anche viste delle pregevoli azioni (come quella del primo gol). Per oggi, va bene così. Con il lavoro e e con il ritorno e recupero completo di tutti i nostri migliori elementi continueremo a giocare sempre meglio e gioire come hanno fatto anche gli ammirevoli tifosi Juventini ucraini che, questa sera, mi ha fatto molto piacere vedere esultare sugli spalti. Avanti così. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

Lavori in corso.

Lavori in corso. Bisogna ancora crescere, oliare i nostri meccanismi e trovare i giusti equilibri. Abbiamo concesso qualche occasione di troppo ma fatto anche intravedere le nostre grandi potenzialità. Morata ha segnato una rete regolare (al termine di un’azione spettacolare), ha colpito un palo e si è visto annullare un altro gol per un un fuorigioco millimetrico.

Kulusevski ha mostrato lampi di classe cristallina e mi è piaciuto anche un sempre grintoso Demiral. Peccato per la nuova ingenua espulsione (stasera, forse eccessiva, del debuttante Chiesa) che ci ha lasciati, ancora una volta, in inferiorità numerica. Stiamo perdendo terreno in classifica ma la strada è ancora lunga. Forza ragazzi. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.