Altri due punti buttati. Svegliamoci.

Altri due punti buttati. Abbiamo purtroppo iniziato a gettarli alle ortiche, come temevo, come l’anno scorso a Lecce, quando ieri non è stato convocato CR7 (per noi fondamentale anche partendo dalla panchina) ed abbiamo completato l’opera oggi permettendo a questa squadraccia avversaria di raggiungerci e fermarci sull’1-1 dopo il nostro vantaggio con una bella rete di Morata.

Quante leggerezze. Quanti passaggi sbagliati ed errori tecnici nel secondo tempo. Dobbiamo assolutamente svegliarci per recuperare il terreno perso in classifica. Forza ragazzi. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

Già qualificati nel segno di CR7 e Morata.

Qualificati ancora una volta agli ottavi di finale di Champions. Pareggio capolavoro di CR7 (giunto alla rete numero 749 in carriera) e rete decisiva, in pieno recupero, del solito Alvaro Morata, consueto Uomo dai gol importanti e bomber di Coppa a cui sono bastati 30 minuti per incidere fortemente sull’incontro.

Hanno giocato molto bene, anche questa sera, il sempre pimpante, instancabile e determinante Cuadrado (autore anche dall’assist gol a Morata su pregevole lancio di Danilo) ed il monumentale De Ligt. Mi è piaciuto anche il primo tempo di Arthur ed ho apprezzato i tanti palloni recuperati da Bentancur.

Per il resto, in generale, non è stata una grandissima partita. Dobbiamo crescere e trovare continuità. Ci prendiamo comunque la qualificazione e pensiamo al Campionato già alla partita di sabato. Forza ragazzi. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

Juve convincente e CR7 mostruoso.

Vittoria confortante conquistata con una doppietta del solito “problema” e “peso” CR7 che continua a trascinarci ed è stasera arrivato ad 8 gol in 5 partite stagionali di Campionato (aggiornando ulteriormente anche tutti i suoi impressionanti numeri generali).

Abbiamo visto un’ottima Juve nonostante dopo la sosta non sia mai facile riprendere bene il proprio cammino. Sono stati confermati i segnali di crescita notati già nelle nostre ultime gare. Anche se gli avversari non erano molto probanti ed insidiosi, è piacevole rimarcare una prestazione di spessore della nuova difesa in 3 D composta da un giovane autoritario leader come De Ligt (subito sicuro al suo debutto stagionale), un grintoso Demiral (sempre pronto ad aggredire alto e non concedere nulla) ed un attento Danilo (ancora una volta tra i migliori).

Benissimo hanno fatto anche il Capitano di giornata Cuadrado (prezioso su tutta la fascia e sempre nel vivo del gioco), il regista Arthur (che ha toccato, protetto e smistato con qualità e personalità una miriade di palloni fungendo anche lui da costante punto di riferimento) ed il generoso Morata ( che ha fatto salire la Squadra, lottato e fatto da sponda in modo encomiabile).

Anche tutti gli altri hanno dato il loro importante contribuito e tra questi c’è stato finalmente anche Bernardeschi. Adesso, avanti così. Da Campioni per antonomasia. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

Risultato amaro, prestazione incoraggiante.

Beffa purtroppo prevedibile (arrivata tre secondi dopo lo scadere dei quattro minuti di recupero) in una partita in cui abbiamo fallito troppe occasioni (soprattutto sugli sviluppi delle sgroppate di Rabiot e Kulusevski) e ci siamo abbassati troppo nel finale (in seguito all’uscita dello svedese e dei due attaccanti titolari).

Da annotare per noi un’altra rete ed una traversa del solito CR7 ed altre ottime prestazioni, giocate ed indicazioni. Danilo e Morata, in particolare, sono stati protagonisti di un’altra grande prova, in linea con tutta questa loro fase iniziale della stagione.

In generale, comunque, siamo in forte crescita. Dobbiamo solo essere più cinici, cattivi ed affamato fino all’ultimo secondo (ed oltre). Forza ragazzi. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

Compleanno festeggiato con il ritorno del Re.

Festeggiamo il nostro 123° compleanno con il risultato che storicamente ci contraddistingue, ossia con una vittoria. Ed il successo porta la firma del più grande di tutti, il nostro CR7, il nostro Campionissimo che era molto carico e che, subentrato nella ripresa, ha impiegato pochissimi minuti per fare la differenza con una preziosa doppietta.

Ottima è stata, ancora una volta, la prestazione di Alvaro Morata, autore di un altro gol (questa volta convalidato), un assist e tanto lavoro per la Squadra. Bene anche Danilo, McKennie ed Arthur. Protagonisti, in fase offensiva, nel finale, anche Rabiot (in gol) e Chiesa. Determinante è stato anche Buffon con una parata delle sue in un momento delicato della gara.

Dobbiamo ancora migliorare in fase difensiva e cominciare a non concedere tutte questi spazi agli avversari. Il ritorno del Re ed altre buone indicazioni, però, fanno ben sperare. Forza ragazzi, la strada e lunga e sappiamo tradizionalmente come percorrerla. Continuiamo a scrivere altre gloriose pagine della nostra inimitabile e gloriosa Storia. Da Campioni per antonomasia. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.