Avanti con l’uomo dai gol pesanti.

FB_IMG_1489948801048

Vittoria sofferta e pesantissima. Su un campo difficile e particolarmente scivoloso (nel vero senso della parola), abbiamo fallito tante occasioni da gol nel primo tempo e, soprattutto una volta uscito Dybala  (spero solo precauzionalmente), abbiamo faticato più del solito  a costruire gioco.

È bastato comunque il gol di un Cuadrado che sembra essersi specializzato in reti decisive. Nel complesso, quindi, va benissimo così. I Campionati si conquistano attraverso questi fondamentali successi.

Dimenticavo…buon rosicamento domenicale a tutti i poveri antijuventini che possono solo sperare in grottesche e mafiose invenzioni federali. Salutate la storica Capolista che viaggio verso il sesto epico sigillo Tricolore.   Fino alla fine.

Sempre più orgogliosamente forza Leggendaria Juventus.

Ancora il regolamento…

FB_IMG_1489539838825

Ai quarti di Champions con Dybala su rigore (di nuovo netto) anche  per ricordare ancora la gara di venerdì e fare rosicare doppiamente i beceri e frustrati gufi guardoni che, in preda a travasi di bile sempre più insostenibili, odiano terribilmente il regolamento.

Migliore difesa anche in questa competizione. Tanti saluti dai Campioni per antonomasia (vostro ineliminabile incubo). Fino alla fine.

Sempre più orgogliosamente forza Leggendaria Juventus.

Fino alla fine. Che Joya. Giustizia e goduria…

20170310_231521

Che goduria.  Che Joya. Fate  annullare pure questo, poveri perdenti. Che dire, gara giocata ad una porta, rigore a noi negato, gol avversario  (sull’unico tiro ) in fuorigioco, traversa nostra, svariate occasioni per noi , fallacci loro,  giocate sublimi dei nostri Fuoriclasse  (mostrate, soprattutto,  in HD) e, dopo tante ingiustizie  (avvenute in questa gara, all’andata con la rete annullata a Pjanic ed in  tutto il Campionato con continui episodi a  favore dei “rigorossoneri” e contro di noi),  goduria assoluta con il rigore calciato con personalità, allo scadere (ma in tempo utile per le ulteriori  perdite di tempo) dal nostro fantastico Paulo Dybala.

Vittoria consecutiva numero trentuno allo Juventus Stadium. Tre punti giustissimi e pesantissimi per la conquista di quello che sarebbe il nostro epico sesto Scudetto consecutivo. Buon rosicamento a tutti i patetici e frustrati  antijuventini. Tanti saluti dai Campioni per antonomasia. Fino alla fine.

Sempre più orgogliosamente forza Leggendaria Juventus

Forza ragazzi.

downloadfile-1

Forza ragazzi. Ci sarà da combattere ancora tanto contro tutto e tutti. Con umiltà e concentrazione, gara dopo gara e  sempre  considerando che, nel dubbio, per evitare di essere linciati, gli arbitri continueranno a non darci  un rigore e che, anzi, saranno gli altri a protestare sul nulla. Non possiamo assolutamente permetterci di rilassarci. Non c’è mai niente di scontato.

I Campionati (e noi lo sappiamo bene) si vincono sudando e sputando sangue in ogni occasione. Oggi abbiamo sprecato una grande occasione sbagliando approccio e, contro un avversario fisico ed ordinato, non riuscendo a  giocare minimamente da Juve. Non dovrà più accadere. Adesso prendiamoci questo punto che ci porta a + 8 sulla seconda  e pensiamo ai prossimi impegni. Senza mollare di un centimetro. Da Campioni per antonomasia. Fino alla fine.

Sempre più orgogliosamente forza Leggendaria Juventus.

Che bel martedì “grasso”.

20170301_003831

“Oi vita, oi vita mia…”. Godiamo ancora noi. In HD. Che dire, appena abbiamo cominciato a giocare da Juve, li abbiamo massacrati.

Dopo un primo tempo un po’  spento con la difesa a tre ed un atteggiamento meno aggressivo (in cui, gol in sospetto fuorigioco  subito a  parte, avevamo già sfiorato più volte la rete  e meritato un possibile rigore per una spinta su Dybala), nel secondo, con il ritorno al  modulo a noi più congeniale e con  una Squadra di nuovo corta e piena di qualità (con un fantastico Cuadrado in Campo), abbiamo letteralmente  dominato ed umiliato quelli che “danno del tu al Barcellona” e che oggi, più che giocare a Calcio, hanno pensato, vista la manifesta inferiorità,  a dare calci venendo più volte risparmiati da altri possibili cartellini. Il gol del Pipita (implacabile, combattivo ed inesauribile nonostante “grassezza” e “tristezza”), arrivato in  mezzo alla  doppietta della Joya, poi, ha costituito  davvero  una bella ciliegina sulla torta. Una menzione particolare la merita, infine, ancora una volta, il solito monumentale Marione “no good” Mandzukic che ha lottato e giganteggiato ovunque strappando  applausi ed esaltandoci  da immenso gladiatore.

Avremmo potuto segnare ancora ma, per questa sera, va bene così. Agli altri, come sempre, lasciamo le chiacchiere  (non i dolci di Carnevale ma le solite  idiozie da perdenti). Buon rosicamento a tutti dai Campioni per antonomasia. Fino alla fine.

20170301_003722

Sempre più orgogliosamente forza Leggendaria Juventus.