Contro tutto e tutti

fb_img_1478521901930

Altri tre punti pesantissimi. Salutate ancora la vera e storica Capolista. Anche i nostri ultimi  avversari,  facendo  finta di disputare  la gara della vita, picchiando i nostri e protestando continuamente senza senso e pudore, si sono, in realtà,  tranquillamente scansati. Giusto? Comunque,  idiozie cazzettare (e quindi da frustrati antijuventini) a parte, parlando seriamente, abbiamo conquistato, con grinta, capacità di soffrire e lottare su ogni pallone, da Juve, un ‘altra vittoria importantissima. I Campionati (dure corse a tappe in cui la fortuna ha meno incidenza e si deve meritare tutto, giornata dopo giornata ), come ben sappiamo da sempre, si conquistano e sudano anche e soprattutto così.

Detto ciò, le  note più liete della giornata sono per me state la carica dei nostri tifosi  (tra cui tanti miei amici) che ci hanno fatto giocare in Casa, la proverbiale generosità di un instancabile e gladiatorio bomber e combattente Mandzukic (oggi in gol ed onnipresente in ogni zona del Campo),  la continua spinta e la tecnica  di un ottimo Alex Sandro (al quale,  come a   Cuadrado, non rinuncerei mai), la forza fisica e la puntualità negli interventi di un prezioso Benatia, lo spirito di sacrificio e la personalità di un esemplare Bonucci (che si è fatto trovare pronto anche questa volta), la parata decisiva di Capitan Buffon e la perla di un Pjanic che (in attesa di inserirsi meglio nel gioco) si è potuto finalmente esibire (avendoci fischiato, una volta tanto, una punizione dal limite) in un’attesa e decisiva  magia dalla sua mattonella che, da facile profeta (e non parlo di Hernanes) avevo preannunciato a mio padre.   A proposito, non è che qualcuno  sia ancora in tempo per fargli annullare pure questo gol ? Chissà.

Adesso, speriamo che per Barza non sia niente di grave e che  la nostra maestosa Roccia  si possa riprendere al più presto. Per il resto, ci prendiamo quest’altro successo  (con gli altri che, da laggiù, ci vedono ancora, come da tradizione,  primeggiare e non riescono a “scansare” il loro travaso di bile). E, dopo la sosta, si deve ripartite sperando di recuperare tanti giocatori e di crescere ulteriormente per continuare a scrivere la Storia. Contro tutto e tutti.  Da Campioni per antonomasia. Fino alla fine.

Sempre più orgogliosamente forza Leggendaria Juventus.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...