Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

9 anni consecutivi vissuti, sempre e solo noi, in modo finora assolutamente inedito, da Campioni d’Italia. “Soltanto” 3282 giorni di seguito. Una mostruosa, memorabile ed epocale striscia da record che, fermandosi e consegnandosi oggi definitivamente alla Storia, non posso che celebrare ribadendo fieramente la grandezza immensa dell’epico capolavoro da essa rappresentato. 9 Scudetti di fila. 9 (numero impressionante anche da scrivere). 9 favolose ed indimenticabili stagioni calcistiche nelle quali, in un Campionato sempre particolarmente tattico e snervante come quello italiano (in cui vincere è impegnativo e rifarlo più volte lo è naturalmente sempre di più), abbiamo realizzato un’impresa semplicemente unica, difficilmente ripetibile e sicuramente colossale.

E pensare che, proprio in tale lunghissimo e bellissimo periodo caratterizzato da questo nostro devastante e reiterato dominio (con più di 100 o di 200 punti di distacco dati anche alle avversarie più “vicine”), tanti frustrati e perdenti antijuventini (ridicole “volpi alle prese con l’uva”) hanno grottescamente e penosamente parlato di “scudettini” e non, come fanno naturalmente, solo adesso, per altri, come per magìa, di Scudetto. E con loro, l’hanno fatto anche alcuni viziati ed insensati “juventini”, assurdamente stanchi di vincere i Campionati e/o intenti a cercare inutilmente in tal modo di sminuire chi brillantemente ci guidava in quelle trionfali stagioni. Io, stendendo un velo pietoso su ogni prevedibile incoerenza, ribadisco con piacere di essere stato ed essere estremamente contento di aver sempre vissuto intensamente ogni Campionato, goduto profondamente per la conquista di ogni nostro Tricolore ed assaporato e celebrato, partita dopo partita, settimana dopo settimana, giorno dopo giorno, ogni attimo di questo nostro orgasmico ciclo da record.

E adesso, dopo una stagione di transizione che, non potendo vincere all’infinito, si sapeva che avremmo prima o poi dovuto vivere, dobbiamo cercare di ripartire. Dopo alcuni errori, il nuovo cambio dell’allenatore e l’acquisto di diversi giocatori giovani ma non ancora pronti (a maggior ragione in una stagione senza precampionato ed anomala), noi Campioni per antonomasia, dobbiamo puntare a tornare subito protagonisti, come da tradizione. Dobbiamo provare ad intervenire in modo oculato e mirato per porre rimedio ad alcuni errori e talune carenze, fare di nuovo le scelte giuste, inserire alcuni elementi di personalità e qualità in ruoli poco coperti, ritrovare la fame, la grinta e lo spirito Juve e riportare al più presto a Casa, al suo posto naturale, sulla sua e nostra gloriosa Maglia, il Tricolore (sicuramente spaesato in altri lidi a lui non cari). Dobbiamo cercare di ricominciare a giocare da Juve e vincere, consapevoli sempre e comunque, come detto, che quello che abbiamo incredibilmente fatto nel suddetto incommensurabile e stellare novennio resterà indelebilmente scolpito nella Storia. In eterno. Forza ragazzi. Uniti e fieri. Fino alla fine.

Sempre più orgo9liosamente forza Leggendaria Juventus.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...