L’insensibile Douglas Costa fa volare la storica Capolista.

FB_IMG_1523875982644

La Capolista (quella vera e storica) se ne va. Dopo aver messo sotto il Real Madrid al Bernabeu con una prova sontuosa ed essere stati eliminati in modo discutibile, ci siamo ripresentati nel Campionato in cui bastoniamo direttamente (anche con il Var)  le formazioni degli illusi e frustrati antijuventini, con un’altra gara da Juve.

Tutta la Squadra, accolta dall’entusiasmo e dalla riconoscenza dei tifosi che hanno riempito lo Stadium, ha giocato molto bene aggiudicandosi una rotonda e meritata vittoria ed allungando ulteriormente  in classifica sulla pompata seconda che aveva poco prima pareggiato. Delle menzioni particolari però le meritano, a parer mio, i marcatori e colui che, con precisione e classe,  ha loro fornito loro  i tre magici  assist.

Ebbene, il primo gol è stato realizzato,  al termine della prima frazione di gioco, dal combattivo ed efficace Marione Mandzukic, colui che quando si entra nei momenti più importanti ed il gioco si fa duro, risponde sempre  presente all’appello. Il raddoppio è stato siglato dallo sfortunato ma fortissimo ed eclettico  difensore tedesco Benedikt Höwedes che, dopo una stagione caratterizzata da continui e fastodiosi infortuni, ha finalmente potuto disputare la sua positiva seconda partita impreziosendola pure con uno spettacolare e vincente tuffo nell’area avversaria. La terza rete, infine, è stata messa a segno  dal solito intelligente ed esperto centrocampista/attaccante aggiunto Sami Khedira, giunto all’ottava marcatura e sempre bravissimo ad inserirsi ed a seguire e concludere l’azione.

Il protagonista assoluto in tutte queste azioni (e non solo) è stato, tuttavia, entrando in campo al posto di Pjanic, il mostruoso,  devastante ed inarrestabile Flash Douglas Costa con le sue portentose accelerazioni, i suoi irresistibili dribbling, i suoi proverbiali doppi passi ed i suoi decisivi passaggi. Adesso testa al Crotone. Per continuare ad inseguire l’epico Settebello Tricolore. Da Campioni per antonamsia. Contro tutto e tutti. Uniti e fieri. Fino alla fine.

Sempre più orgogliosamente forza Le6gendaria Juventus.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...